Oplontis Torre Annunziata: le ville più belle

Sepolta sotto le anonime strade di Torre Annunziata, l’antica Oplontis era un esclusivo sobborgo di Pompei affacciato sul mare. Il sito fu scoperto nel XVIII secolo, ma gli scavi hanno potuto riportare alla luce soltanto due abitazioni. L’unica aperta al pubblico è la Villa di Poppea, un esempio superbo di quelle che i romani chiamavano ‘ville d’otiur’ (sontuose residenze pensate come luoghi di piacere e di riposo), che si ritiene appartenesse a Poppea Sabina, la seconda moglie di Nerone.

Particolarmente belli sono i vividi affreschi del I secolo che ornano le pareti del tridinium (sala da pranzo) e del calidarium (la zona delle terme destinata ai bagni caldi) nell’ala occidentale. Il lato orientale della villa si affaccia su una magnifica piscina (17 m x 61 m) circondata da un giardino. La villa si trova 300 m a sud della stazione di Torre Annunziata, sulla linea della Ferrovia Circumvesuviana. A sud di Oplontis, l’antico sito di Stabiae si estendeva sulle pendici del Varano, una collina affacciata sul mare (e oggi sulla moderna Castellammare di Stabia). A Stabiae è possibile visitare due ville: Villa Arianna, del I secolo a.C., e la più grande Villa San Marco, che pare occupi una superficie di oltre 11.000 mq.

Le ville non sono in perfetto stato di conservazione, ma gli affreschi di Villa Arianna lasciano immaginare che anticamente quest’ultima doveva essere spettacolare. Stabiae si trova 1,7 km a nord-est della stazione di Via Nocera sulla linea della Circumvesuviana. Dalla stazione potrete proseguire a piedi o prendere l’autobus n. 074 0 077. Circa 3 km a nord di Pompei, il sito archeologico di Boscoreale  comprende una villa di campagna del I secolo a.C. e un affascinante museo, l’Antiquarium che espone reperti rinvenuti a Pompei, Ercolano e altre località della zona circostante. Tra i manufatti più curiosi spiccano brandelli di tessuti, gusci d’uovo trovati a Pompei e una pagnotta fossilizzata. Al momento della nostra visita la villa era chiusa per restauri; per aggiornamenti consultate il sito www.pompeiisites.org o contattate l’ufficio turistico di Pompei.

Per raggiungere il luogo con i mezzi pubblici prendete la Circumvesuviana fino alla stazione di Torre Annunziata e da li un treno diretto a Poggiomarino: la stazione di Boscoreale è dopo due fermate. Dalla stazione camminate per 1.5 km verso sud fino agli scavi — dirigetevi a sud (destra) lungo Via M. della Corte (che diventa Via Pompei). poi girate a destra in Via Settembrini seguendo le indicazioni per l’Antiquarium Boscoreale. I siti di Oplontis, Stabiae e Boscoreale seguono lo stesso orario d’apertura: dalle 8.30 alle 19.30 (ultimo ingresso alle 18) da aprile a ottobre e dalle 8.30 alle 18.30 (ultimo ingresso alle 17) da novembre a marzo e si possono visitare tutti e tre con un solo biglietto (interi/ridotti € 5,5012,75) oppure con un biglietto cumulativo di cinque siti (interi/ridotti €22/12) che include anche Pompei ed Ercolano.

Add a Comment