Il noleggio a lungo termine a Milano, come funziona

Il mercato automobilistico, per fiorire, ha sempre necessitato di innovazioni, sia dal punto di vista tecnologico e meccanico, sia da quello del design e della comodità. Non  vanno trascurate però le innovazioni commerciali che tanto hanno fatto bene al settore. Negli ultimi anni stiamo assistendo al consolidamento di formule che hanno aumentato le vendite e consentito agli italiani di rinnovare il parco auto. Ad esempio, le rottamazioni introdotte negli anni Novanta sono state man mano riproposte dalle stesse aziende automobilistiche. Aziende come Fiat, Ford, Opel, Renault in Europa e nel nostro paese hanno proposto delle formule interessanti, che hanno contribuito a far salire le immatricolazioni.

Il passaggio a combustibili sempre più puliti ha facilitato il passaggio a nuove vetture, così come l’introduzione dei motori ibridi sta segnando un passo fondamentale verso un futuro totalmente elettrico nel quale l’apporto dei combustibili classici venga eliminato. Si pensi poi all’innovazione alquanto futuristica dell’auto a guida assistita, che praticamente procede da sola. Nell’ambito commerciale dal punto di vista dei privati, probabilmente la soluzione più interessante è quella del noleggio a lungo termine. Questa formula si presenta nelle stesse modalità del più conosciuto noleggio auto, che si fa per pochi giorni soprattutto quando si è in vacanza, direttamente in aeroporto. Nel noleggio a lungo termine abbiamo praticamente le stesse modalità: il cliente sia esso azienda, professionista, privato prende a noleggio la macchina per un periodo abbastanza lungo (36, 48, 60 mesi). Durante questo periodo di noleggio egli corrisponderà alla società che opera questo servizio, un canone mensile di noleggio, di qualche centinaia di euro. La comodità deriva dal fatto che in questo canone sono compresi i costi di assicurazione e bollo (spesso oltre alla RCA c’è pure l’assicurazione KASKO molto più protettiva) oltre ai costi di manutenzione straordinaria e ordinaria. In sostanza, pagando un’unica soluzione mensile non dobbiamo più preoccuparci di costi fuori controllo e pensare a guidare. È evidente che in situazioni come queste il noleggio a lungo termine sia perfetto per aziende e professionisti che vogliono tenere a bada i costi, sapendo quanto spenderanno per l’uso della macchina. I professionisti, titolari di partita IVA, possono dedurre il noleggio per il 20% con un limite massimo di deducibilità fissato sulle 3615,20 euro. A godere di maggiori benefici fiscali sono coloro che impiegano l’auto come mezzo principale della loro professione, vale a dire i rappresentanti di commercio, che si vedono riconosciuto un 80%. Le aziende che dispongono di una flotta aziendale possono ottenere la deducibilità per l’uso promiscuo con i dipendenti.

Chi può avvantaggiarsi del noleggio a lungo termine?

Sicuramente tutti coloro che per motivi professionali hanno la necessità di sapere quanto spendono, possono mettere in budget delle spese complessive per l’impiego dell’auto, non solo deducibili, ma anche quantificabili in modo corretto. Il noleggio a lungo termine a Milano è assai diffuso e si sta imponendo come una valida alternativa al leasing, che è uno strumento meno flessibile. La differenza principale con il leasing consiste nella possibilità per il proprietario di acquistare la macchina alla fine del contratto, entrando in possesso di un bene pagando il costo residuo dalla somma dei canoni mensili fin lì sostenuti.

Add a Comment