Fare yoga per tenere in forma fisico e cervello

Ormai è entrata a far parte della vita di molti di noi e a tutto diritto si può considerare una disciplina completa: lo yoga oggi ha contagiato milioni di appassionati che trovano in questa disciplina una naturale fonte di relax. Insegnare yoga però, non è così semplice e nemmeno diventare insegnanti di yoga.

Come trovare il corso di formazione giusto

Quando si va in palestra per frequentare una lezione di yoga, sembra molto naturale seguire l’insegnante passo per passo e farsi guidare nella formazione delle diverse figure, eppure diventare insegnanti di yoga non è così naturale e bisogna avere passione e dedizione per questa particolare disciplina orientale che ha preso piede nel nostro paese. Sebbene si indichi come insegnante o maestro colui o colei che insegna yoga, in realtà attualmente non esiste nessun diploma statale che riconosca ufficialmente il titolo di insegnante di questa disciplina, ecco perché chi mira a diventare insegnante di yoga è bene che stia attento a chi cerca di propinargli un corso spacciandolo come indispensabile per esercitare la professione. Attenzione bisogna prestare anche a chi propone dei corsi di formazione che promettono di far diventare insegnanti di yoga in quattro o sette lezioni: ciò è, come per ogni professione, impossibile dato che l’insegnante yoga deve praticare molto prima di poter insegnare a qualcun altro la disciplina.

Chi garantisce per i corsi di formazione yoga

Toglietevi, quindi, dalla testa di poter diventare insegnanti di yoga in poche settimane: lo yoga vuole che corpo e mente diventino una cosa sola e ciò richiede un esercizio e un lavoro continui e costanti, che è decisamente impossibile pretendere frequentando un corso di qualche settimana. È come se voleste diventare campioni di nuovo dopo aver percorso due vasche: insomma, non ci sono né diplomini né scorciatoie, ma solo quattro anni di sacrificio e di duro lavoro. Come si fa effettivamente a diventare insegnanti di yoga? A indicare un possibile percorso formativo per diventare insegnati di yoga è la Associazione Nazionale Insegnanti Yoga (Y.A.N.I.), che suggerisce prima di tutto di prendere in considerazione la durata del corso e la suddivisione degli argomenti, e importante anche il programma della scuola ele verifiche didattiche che dovrebbero tenersi. Occhio anche alle linee pedagogiche di riferimento e sarebbe preferibile partecipare a un paio di incontri o di lezioni introduttive poiché ci si renderebbe subito conto della bravura dei propri docenti. Tutto ciò sempre visto nell’ottica che un buon corso di formazione che permetta di diventare insegnanti di yoga, dovrebbe assicurare ai futuri insegnanti di saper riconoscere e rispettare i limiti fisici dei propri allievi, di riuscire a comunicare ad altri i principi essenziali della via dello yoga e di conoscere bene quante specialità di yoga diverse è possibile insegnare. Il lavoro dell’insegnante di yoga, quindi, non si rivela proprio semplice e, come tutti i lavori, ha bisogno di costanti aggiornamenti e di una formazione continua attraverso iniziative ad hoc proposte da associazioni ed enti specializzati, che forniscano il riconoscimento del corso di formazione elencandone tutte le principali caratteristiche e il profilo professionale di chi andrà a interfacciarsi con gli allievi.

Add a Comment