Comprare casa e vivere fuori Milano

Senza dubbio vivere a Milano, nel centro della città della moda, è qualcosa di attraente e interessante. Le romantiche passate sui Navigli, lo shopping sfrenato per le vie della moda, la bellezza del Duomo e del Castello Sforzesco. Ma a volte la scelta migliore potrebbe anche rivelarsi quella più semplice. Si può vivere non per forza a Milano, ma comunque vicino, appena al di fuori, e stare bene in ogni caso. Certamente vivere nell’hinterland milanese ha tra i suoi punti di forza quella tranquillità che Milano con il suo caos giornaliero non riesce a garantire.

Dove è meglio vivere tra i centri fuori Milano?

Tra i paesi sicuramente da suggerire per chi avesse intenzione di andare a vivere fuori Milano c’è Paderno Dugnano, una delle città senza dubbio più ordinate, pulite e che presenta una vasta scelta per quanto riguarda i mezzi pubblici. Inoltre non è molto distante da Milano (circa un paio di km).

Un’altra città fuori Milano consigliabile è Cernusco, soprattutto per la sua eleganza che contraddistingue il suo centro storico rispetto a tutti gli altri quartieri limitrofi. Altra caratteristica da non sottovalutare è l’ampia presenza di verde in questa città, con il Parco dei Germani che si estende per circa 3 km. Assolutamente ben tenuta, pulita, con più villette che palazzoni. Numerose piste ciclabili per chi volesse farsi un giro in bicicletta. Una delle poche pecche di questa città riguarda il costo delle abitazione, decisamente al di sopra rispetto agli altri paesi vicini. Ma senza ombra di dubbio ciò che caratterizza Cernusco è la presenza della metropolitana che collega la città a Milano e questo è un elemento che potrebbe essere determinante per un’eventuale scelta di andare a vivere proprio in questa cittadina.

Un paese simile a Cernusco, ma comunque più piccolo anche in termini di abitanti è Gorgonzola. Qui vi è una maggiore presenza di campagna, anche se il centro storico, nonostante gli ultimi incoraggianti progressi, non è tenuto come quello di Cernusco. Altre piccole differenze tra queste due città: a Gorgonzola ci sono più palazzoni rispetto a Cernusco, meno piste ciclabili, ma comunque il costo delle abitazioni è ridotto.

Paullo è un’altra di quelle città in cui si può tranquillamente vivere fuori Milano. Dista circa 15 km dal centro, che si può raggiungere dalla stazione della metropolitana più vicina, ovvero quella di San Donato (lontana una decina di km). Attraverso i servizi autobus non è collegata solo con Milano, ma anche con Crema e Lodi. E’ fortemente consigliata per chi vuole vivere il più lontano possibile dal caos e dalla confusione della città. Negli ultimi anni l’amministrazione ha portato dei miglioramenti generali, come ad esempio la costruzione di una casa di riposo e delle nuove scuole elementari e medie.

Segrate può essere considerata un paese in cui ci si può stare, anche grazie alla varietà dei paesi all’interno di questa cittadina.

Sicuramente Milano 2 è tra le più costose, ma anche tra le più eleganti e affascinanti. Lo stesso discorso può essere fatto anche per San Felice, una piccola frazione di Segrate. Dista pochi chilometri da Milano (circa 5), che può essere raggiunta grazie ai collegamenti con gli autobus.

Imposta l’immagine in evidenzaComprare casa a Spino d’Adda

Infine, concludiamo la nostra rassegna dei paesi consigliabili in cui vivere fuori Milano con Spino D’Adda, una piccola cittadina in provincia di Cremona e che dista una ventina di km da Milano e una decina da Lodi. Paesino principalmente di campagna in cui scorre il fiume Adda, fa della tranquillità il suo punto di forza. Qui un progetto denominato Contea d’Adda promette di far prevalere il senso del relax e della qualità della vita. Come a Cernusco, anche a Spino D’Adda sono presenti diverse piste ciclabili per chi avesse voglia di farsi un giro in bicicletta con la famiglia.

Add a Comment