Come si usa il GPS?

Come si usa il gps?

Utilizzare un dispositivo GPS non è difficile: in primo luogo bisogna digitare la meta di destinazione in modo preciso e, in secondo luogo, è necessario, visualizzare la mappa corretta del percorso da fare per giungere a destinazione. Per usare un GPS, quindi, è necessario imparare a realizzare delle mappe, salvarle nel dispositivo ed utilizzarle al momento richiesto.

Accensione e localizzazione del GPS

Un dispositivo satellitare GPS può essere paragonato ad un cellulare: la differenza tra uno smartphone e un GPS consiste nel fatto che il primo riceve dei segnali di tipo radio e il secondo riceve dei segnali satellitari, che arrivano per l’appunto dai satelliti che sono intorno al nostro pianeta. Un dispositivo satellitare GPS è in grado di registrare le coordinate di un luogo, traducendole in due numeri molto lunghi. Le coordinate che rappresentano una localizzazione ad est o ad ovest rappresentano la longitudine; le coordinate che, invece, localizzano la posizione rispetto al nord e il sud sono quelle della latitudine. Per localizzare il punto esatto di qualsiasi luogo della terra è necessario possedere le coordinate di latitudine e longitudine.

Per utilizzare correttamente un dispositivo GPS innanzitutto è fondamentale accenderlo; in secondo luogo, sarebbe opportuno avviarlo quando ci si trova all’aria aperta e si ha una buona visione del cielo. Il dispositivo, infatti, è in grado di individuare la posizione di partenza perchè riceve i segnali dai satelliti che si trovano in orbita. Motivo per cui, se si pretende di utilizzare un GPS in un garage, o comunque in un luogo chiuso è molto probabile che non funzioni. In genere per avviare il dispositivo GPS, è necessario premere per alcuni secondi il lato di accensione; dopo un po’, si accenderà il dispositivo che mostrerà subito lo schermo con i satelliti. Dopo poco tempo, il GPS riceverà i segnali esatti dal satellite e sarà in grado di riconoscere la posizione esatta in cui si trova. Analogamente ad un telefono cellulare, anche il dispositivo GPS avrà un suo menù a partire dal quale sarà possibile fare una serie di cose. In generale, ogni dispositivo GPS offre un tasto X, per tornare indietro oppure per cambiare la modalità di schermo. Inoltre, questo tasto è fondamentale anche per eliminare eventuali errori oppure per cambiare un comando. In media, un GPS è collegato automaticamente a due oppure a tre satelliti e sulla schermata principale mostra le coordinate di latitudine e longitudine relative alla posizione occupata dal dispositivo. Muovendo un po’ il dispositivo, poi, sarà possibile ottenere la mappa della zona in cui ci si trova: ci sarà sia la mappa satellitare che quella stradale, capace di mostrare le strade in maniera precisa e pertinente. La mappa naturalmente si può anche ingrandire o rimpicciolire con le apposite frecce che si orientano verso l’alto o verso il basso.

Add a Comment