Aspirante imprenditore? Ecco come muoversi

Aspirante imprenditoreI finanziamenti a fondo perduto sono dei contributi particolari erogati da enti pubblici o società finanziarie, che vengono concessi ad aspiranti imprenditori o ad attività imprenditoriali già avviate, per dare una spinta iniziale nel primo caso o riequilibrare la situazione finanziaria nel secondo. I prestiti a fondo perduto, com’è intuibile dalla denominazione, non vanno restituiti. È un modo per incitare e incentivare lo sviluppo delle attività imprenditoriali, infatti è una tipologia di finanziamento che nasce principalmente per dare un contributo a chi vuole avviare un’attività e soprattutto se a farlo è un giovane, una donna o un disoccupato, ma non è esclusa la concessione del finanziamento ad attività già avviate da tempo.

Come beneficiarne

I prestiti a fondo perduto vengono concessi grazie ai fondi stanziati dall’Unione Europea, dalla regione o dallo stato. Per richiedere il finanziamento è necessario compilare un form a cui si dovrà necessariamente allegare un piano di business e delle informazioni sulla propria azienda e sugli obiettivi a breve e a lungo termine. Questo è necessario alla commissione per valutare il progetto e quindi decidere di conseguenza se concedere o no il prestito. Generalmente sono contributi concessi ai giovani per la creazione di una nuova azienda e per incoraggiarli ad investire sul proprio territorio. I prestiti a fondo perduto sono erogati generalmente grazie agli enti europei, statali, regionali e comunali, anche se in realtà gli ultimi tre agiranno sempre in concomitanza con l’Unione Europea, che suddivide il territorio in varie regioni socio-economiche, per effettuare degli interventi più specifici e dettagliati. In qualche caso è possibile che il prestito a fondo perduto venga erogato da un privato, ma ciò avviene soprattutto per il volere dei soci di una azienda, in particolare stato di emergenza. Questo tipo di finanziamenti viene erogato con più facilità nelle zone svantaggiate,  in termini di competitività e reperimento di risorse, così da incoraggiare la nascita di nuove attività che promuovano anche il territorio.

Come districarsi dall’iter burocratico

Se avete un’idea originale per avviare una nuova impresa o semplicemente vi serve un po’ di aria nuova per rendere la vostra azienda di nuovo competitiva, il finanziamento a fondo perduto è quello che fa per voi. Una società di consulenza, con un team esperto in finanza, vi aiuterà nel disbrigo di pratiche e tutto ciò che sarà necessario per effettuare la domanda. Non solo burocrazia, ma i loro consulenti potranno aiutarvi a scegliere la soluzione più consona alla vostra situazione, sia che siate un giovane che vuole affacciarsi nel mondo dell’imprenditoria oppure un imprenditore con esperienza. Non lasciatevi sfuggire l’opportunità di usufruire di un prestito a queste condizioni e soprattutto non lasciate che vi sfugga perché non avete organizzato tutto al meglio o avete tralasciato qualcosa. Ecco perché è meglio consultare dei professionisti, per essere sicuri di procedere nel migliore dei modi.

Add a Comment